Come godersi il Natale e sopravvivere al rientro in azienda


Il tempo nel mese di dicembre sembra scorrere in un modo tutto suo. Invece siamo noi a muoverci a un ritmo frenetico e a sentire la stanchezza e lo stress accentuarsi, soprattutto a ridosso del periodo di festa. Chiunque aspira a godersi il Natale, ha il desiderio di viverlo appieno e l’esigenza di ritrovare le energie in vista del nuovo anno. Se però hai l’angoscia del tempo che scorre e delle scadenze da rispettare… Ho qualche consiglio per te. Una serie di piccole azioni quotidiane per prepararti alle feste, per riuscire a goderti il Natale con la tua famiglia e le persone care e sopravvivere al rientro in azienda. Perché io lo so che giochi d’anticipo e hai già l’ansia pensando a gennaio.

Stress da Natale o stress da lavoro?

Molte persone associano il Natale a un momento di stress e stanchezza, addirittura malumore. La causa di tutta questa frustrazione chiaramente non è la festa in sé, ma lo scollamento tra l’ideale e la realtà. Perché idealmente il Natale e l’arrivo del nuovo anno vorrebbero essere giorni sereni, se non proprio magici. Nella realtà dei fatti poi l’atmosfera di festa viene inquinata da tante cose. Prima di tutto dalle preoccupazioni e dall’incertezza del tempo che stiamo vivendo e poi dalla frenesia che si respira in azienda, in qualunque azienda, a tutti i livelli e in ogni reparto.

E non importa se hai investito impegno, volontà, determinazione nel tuo lavoro: sembra che tutto questo non basti mai e non ci sia modo di sottrarsi all’ansia collettiva.

Il tempo scorre veloce, le scadenze affollano le giornate, lo stress e la stanchezza impediscono di godersi il clima di festa e la compagnia delle persone care. E tutto questo innesca un circolo vizioso fatto di senso di colpa e frustrazione, che davvero ti impedirà di goderti le feste e ti porterà al rientro in azienda con un’ansia ancora maggiore.

Però, c’è un però. Con alcuni semplici accorgimenti da mettere in pratica giorno per giorno, puoi liberarti dalla frenesia e dal malumore che ti stanno intossicando. Puoi svuotare la mente dai pensieri ansiogeni, prepararti a vivere un periodo di festa con la famiglia e le persone amiche, sentire di nuovo la magia del Natale e ricaricarti in vista del nuovo anno.

5 buone pratiche per recuperare le energie e godersi il Natale

L’obiettivo è riequilibrare vita lavorativa e vita privata, spazzare via la stanchezza e la demotivazione, recuperare le emozioni positive che alimentano l’energia e l’ispirazione. Per fare tutto questo, puoi iniziare con delle piccole azioni quotidiane che ti permettono di suddividere quello che sembra un problema insormontabile in problemi più piccoli e più facili da gestire.

Dobbiamo occuparci dei nostri problemi, ma non lasciarci preoccupare da questi.

Dale Carneige

Ecco allora 5 buone pratiche da adottare subito per godersi il Natale e l’arrivo del nuovo anno e tornare al lavoro con la giusta motivazione.

  1. Un pezzetto alla volta, riordina la tua postazione di lavoro, che sia fisica o virtuale. Smista la posta, elimina le scartoffie e i materiali inutili, conserva i documenti da archiviare, metti via tutto ciò che non ti serve adesso o non ti serve più. Fai spazio. Questo ti aiuta a diradare l’ansia e la confusione che ti affollano i pensieri e giorno dopo giorno sentirai affievolirsi la stanchezza e riattivarsi l’energia.
  2. Affronta il mostro. Fai un elenco delle attività che dovrai gestire al tuo rientroin azienda dopo le feste natalizie. Sapere già adesso cosa ti attende, ti darà sicurezza ed eviterà il senso di sopraffazione. Ti permette anche di trascorrere in modo più sereno gli ultimi giorni di lavoro di dicembre e ti predispone alle feste con il giusto animo.
  3. Concentrati sulla vita privata. Cerca di uscire dal lavoro a un’ora ragionevole, per conservare un po’ di energia per tutto ciò che ti aspetta fuori e che altrimenti non riusciresti a goderti. Questo ti aiuta anche a tornare al lavoro il giorno dopo con più concentrazione e motivazione.
  4. Ritagliati del tempo per la pausa pranzo e trascorrilo con la tua famiglia se ne hai la possibilità. Altrimenti potresti approfittarne per fare un po’ di ricerca e trovare spunti per i regali di Natale. Così da non trovarti a farli con l’affanno il giorno della vigilia, magari ripiegando su acquisti dell’ultimo minuto che finiscono per essere poco personali.
  5. Sii gentile e sorridi di più. Può sembrare un suggerimento ingenuo, ma posso assicurarti che funziona. Allenati alla gentilezza e vedrai che poco per volta questo ti aiuterà a spazzare via il malumore.

Sono piccole accortezze, che però richiedono una buona dose di lucidità e consapevolezza di sé. Due ingredienti che nella frenesia di fine anno spesso mancano. Per questo se ti sembra di annaspare e hai bisogno di recuperare energie e motivazione, puoi decidere di farti un regalo e provare un percorso di coaching. Potremmo lavorare insieme sulla costruzione del tuo equilibrio tra lavoro e vita privata, da consolidare e mantenere tutto l’anno e non solo in funzione del Natale.

Ancora un consiglio per iniziare il nuovo anno senza ansia

Per iniziare bene il nuovo anno, puoi provare a realizzare la tua Vision Board digitale o cartacea. Un importante strumento di ispirazione e motivazione quotidiana, da arricchire con le immagini che rappresentano al meglio i tuoi desideri, le tue aspirazioni, gli obiettivi che vuoi raggiungere nel corso del nuovo anno.

Anche di questo potremmo parlare, se decidi di intraprendere con me un percorso di crescita personale. Compila il form e richiedi subito la tua prima ora di consulenza telefonica, completamente gratuita e senza impegno. Sono qui per te.

Articoli correlati

Percorso di coaching individuale: come funziona?

Percorso di coaching individuale: come funziona?

Come funziona davvero un percorso di coaching individuale? A cosa serve? Quali sono le tecniche? Ecco le risposte ad alcune delle curiosità più comuni sul mio lavoro e sull’aiuto che posso darti.

Leggi tutto

Liberarsi dai pensieri negativi si può

Liberarsi dai pensieri negativi si può

I pensieri negativi legati al passato sembrano più reali e più forti dei pensieri positivi. Solo che sei proprio tu a dargli questo potere. Impara a lasciarli andare e a vivere il presente.

Leggi tutto

Impara a imparare dagli errori

Impara a imparare dagli errori

Quando ti capita di sbagliare, reagisci in modo costruttivo oppure ti fai condizionare? Se vuoi impedire ai tuoi errori di determinare chi sei, scopri come imparare a rialzarti in 5 passi.

Leggi tutto